Che cos’è?

L’implantologia è quella branca dell’odontoiatria che ci permette la sostituzione delle radici dentarie mancanti tramite gli impianti in titanio. “(Noi in implantologia utilizziamo la tecnica transmucosa che permette il reintegro immediato della funzione masticatoria , senza punti di sutura, senza ematomi, senza gonfiori, un intervento mini invasivo che richiede 15-20 minuti circa ad impianto)”.

Come funziona?

Visita è diagnosi, attraverso l’osservazione diretta e la valutazione del caso della persona.

Si posiziona l’impianto nell’osso attraverso un piccolo foro nella gengiva intervento in anestesia locale. L’intervento è indolore e non provoca nessun particolare disturbo. Dopo l’intervento il disturbo a quello di una ed è controllato mediante l’ assunzione di un analgesico, alcuni pazienti non sentono neppure l’esigenza di prendere antidolorifici. L’impianto rimane nascosto sotto la gengiva, oppure ne rimane esposta solo una piccola porzione superiore che non crea disagi viene utilizzata per il posizionare il dente. Quando è necessario si attendono 3-6 mesi, a seconda dei casi, per permettere all’osso di guarire e crescere intorno all’impianto. In questo periodo, se necessario, si usa una protesi provvisoria non ancorata agli impianti. Dopo viene inserito sull’impianto un pilastro in titanio che viene utilizzato come se fosse un dente naturale saldissimo. Viene preparato un provvisorio con cui si può masticare come con i denti naturali. Dopo un periodo variabile vengono adattati i denti definitivi. Concluso il trattamento dovrete rispettare le stesse norme di igiene che valgono per i denti naturali e fare una visita di controllo annuale. Esistono casi in cui l’osso è stato riassorbito nel corso degli anni o per processi infettivi; anche in queste condizioni è possibile, attraverso tecniche di rigenerazione ossea, posizionare i denti mancanti utilizzando gli impianti. Potrà essere necessario rigenerare l’osso con membrane oppure prelevarlo ad altre zone circostanti e posizionarlo prima di inserire gli impianti. Nelle zone superiori posteriori si può rigenerare l’osso attraverso il rialzo di seno mascellare. Durante la visita vi verranno spiegate dettagliatamente le tecniche più appropriate al vostro caso. In molti casi nella stessa seduta potrete abbandonare la dentiera e riavere i denti fissi

I vantaggi quindi sono:

Sostituzione del dente o dei denti mancanti in modo altamente estetico e funzionale, duraturo nel tempo grazie a protesi dentali fisse. Conservazione dell’integrità dei denti naturali vicini ai denti mancanti che non vengono coinvolti mediante protesi a ponte. Ricostruzione e conservazione dell’anatomia di osso e gengive delle aree edentule. Ripristino estetico del corso con forme e colori adatti all’età del paziente appositamente studiati per il singolo soggetto.

 

“All on Four” e “All on six”

La metodica che prevede l’inserimento di quattro impianti nella porzione interforaminale, con i due distali inclinati di circa 30- 45° adottata da alcuni, (Malò) trova la sua ragione in questa peculiarità anatomica evidenziabile mediante un OPT.